Lunedì 18 Dicembre 2017 15:31
RSS | Sitemap | Privacy Policy
CHI SIAMOMISSIONSTATUTOCOSA FAPROFILI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORIORGANIGRAMMABILANCIO SOCIALE
RIFUGIATI SPRARNAUSICAALA CITTÀ DI EUFEMIAWATZON (ASL - Coop Bessimo)RIVESTIAMOCI
Laboratori interculturali nelle scuoleLaboratori teatraliArte: un Ponte tra CultureAbbracciamondo Festival
Cooperativa Sociale K-Pax ONLUS
NewsletterArchivio NewsArchivio Newsletter

Tra psichiatria territoriale e etnopsichiatrie. Seconda Giornata di studi dedicata a Federico Corallini.

Lo Chef Gabriele guida i ragazzi nell’apprendimento dei sapori della cucina italiana, attraverso la preparazione di antipasti, primi, secondi, appetitosi dolci e saporite pizze. Con Ilaria scoprono il caffè italiano e l’arte della mise en place.

il 28 ottobre 2017 a Brescia 4.000 persone hanno marciato insieme per il diritto alla vita e alla liberta’ di movimento. In questa gallery si trovano le immagini di preparazione e partecipazione alla marcia degli ospiti della micro accoglienza diffusa di K-Pax.

Watzon (ASL - Coop Bessimo)

La Cooperativa di Bessimo è gestore del progetto e la Cooperativa K-Pax è ente partner.

Il Progetto Watson si pone l’obiettivo di capire se i luoghi del divertimento e dell’acquisto, nonché i luoghi del consumo di sostanze, possono e debbono costituire delle importanti occasioni di incontro e di contatto degli educatori con i giovani, in modo da potere intervenire nella riduzione dei rischi e dei danni correlati a tale consumo. Si intende quindi avviare una ricerca-azione che possa costituire le basi per attuare successivamente interventi condivisi nell’ambito della prevenzione secondaria e della riduzione dei rischi sul fenomeno del consumo di droghe legali ed illegali nei luoghi del divertimento.

Gli obiettivi progettuali specifici sono i seguenti:
1) Aumentare le conoscenze relative al fenomeno del consumo di alcool e sostanze sul territorio della Vallecamonica;
2) Costruzione di una mappa dei luoghi del divertimento più frequentati dai giovani della Vallecamonica;
3) Promuovere iniziative nei contesti del divertimento (Pub, Birrerie, Discoteche, ecc. ) e dell’acquisto (discount, centri commerciali, ecc.) volte a ridurre i comportamenti a rischio connessi al consumo di alcool e droghe ed all’orientamento alla rete dei servizi, a conclusione della ricerca-azione intendiamo sperimentare modalità di intervento volte a favorire il contatto con i giovani consumatori sia italiani che stranieri. Tali iniziative saranno frutto del lavoro di ricerca-azione e del confronto dei dati raccolti con i soggetti portatori di interesse.
4) Approcciare la popolazione giovanile straniera attraverso un‘opera mirata di sensibilizzazione ed orientamento ai servizi; tale obiettivo sarà realizzato attraverso azioni appoggiate dalla mediazione linguistico culturale e dall’interessamento delle comunità straniere, contattate attraverso le attuali reti di supporto alla popolazione straniera. Significativo in questo senso è l’intervento con la Cooperativa K-Pax ed i vari progetti di inserimento sociale dei rifugiati politici e beneficiari di protezione internazionale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Ultimo aggiornamento 03.10.2012
W3C XHTML 1.0W3C CSS