Martedì 22 Agosto 2017 22:32
RSS | Sitemap | Privacy Policy
CHI SIAMOMISSIONSTATUTOCOSA FAPROFILI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORIORGANIGRAMMABILANCIO SOCIALE
RIFUGIATI SPRARNAUSICAALA CITTÀ DI EUFEMIAWATZON (ASL - Coop Bessimo)RIVESTIAMOCI
Laboratori interculturali nelle scuoleLaboratori teatraliArte: un Ponte tra CultureAbbracciamondo Festival
Cooperativa Sociale K-Pax ONLUS
NewsletterArchivio NewsArchivio Newsletter

Valle Camonica, marzo 2017, la foto giornalista Michela Taeggi segue per due giorni le attività di formazione, integrazione e vita quotidiana dei richiedenti asilo accolti nel progetto di micro accoglienza diffusa, e ci regala i suoi scatti.

I ragazzi di K-Pax si preparano alla marcia dell’accoglienza e creano degli striscioni con gli slogan da portare. (Fotografie di Gianluca Checchi).

Marcia dell’accoglienza a Brescia, 21 gennaio 2017 (fotografie di Vania Pedroni)

Rifugiati SPRAR


Lo SPRAR (Servizio Protezione Richiedenti Asilo Rifugiati politici) è istituito ai sensi dell’articolo 32, 1-sexies della Legge n. 189/2002 ed è costituito dalla rete degli enti locali che accedono al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo e il cui coordinamento è affidato all’Anci dal Ministero dell’Interno.

Tali enti locali si avvalgono del prezioso supporto delle realtà del terzo settore e, insieme ad altri attori territoriali in diverso modo coinvolti, costituiscono una rete strutturata che garantisce l’erogazione di servizi finalizzati all’ “accoglienza integrata”. Essa si basa sulla costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico attraverso una serie di specifiche misure di informazione, alfabetizzazione, accompagnamento, assistenza e orientamento.

Nello specifico la Cooperativa K-Pax è parte del progetto Breno Città Aperta, il quale accoglie 25 utenti tra uomini e donne (20 ordinari e 5 segnalati dal Servizio Centrale come disagio mentale). Attualmente 10 utenti sono affidati alla Cooperativa e i restanti alla Comunità Alloggio Casa Giona . Il nostro Progetto sperimenta con successo l’efficacia dell’elaborazione e della realizzazione di un percorso personale di integrazione formativa, lavorativa e abitativa in tempi chiari e definiti, nel rispetto delle linee guida ministeriali dello SPRAR.

Dal 2014 K-Pax gestisce 20 posti di accoglienza in Brescia nell ambito del progetto denominato “ Brescia Articolo 2” nel quale collaborano diversi enti: il Comune come capofila, la Cooperativa Tempo Libero e ADL Zavidovici come enti gestori, l’associazione psicologi per i popoli nel mondo, Fondazione Piccini e sportello Rifugiati CGIL come partner.

 

 

 

 

 



Ultimo aggiornamento 15.03.2016
W3C XHTML 1.0W3C CSS