Lunedì 26 Giugno 2017 12:17
RSS | Sitemap | Privacy Policy
CHI SIAMOMISSIONSTATUTOCOSA FAPROFILI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORIORGANIGRAMMABILANCIO SOCIALE
RIFUGIATI SPRARNAUSICAALA CITTÀ DI EUFEMIAWATZON (ASL - Coop Bessimo)RIVESTIAMOCI
Laboratori interculturali nelle scuoleLaboratori teatraliArte: un Ponte tra CultureAbbracciamondo Festival
Cooperativa Sociale K-Pax ONLUS
NewsletterArchivio NewsArchivio Newsletter

Valle Camonica, marzo 2017, la foto giornalista Michela Taeggi segue per due giorni le attività di formazione, integrazione e vita quotidiana dei richiedenti asilo accolti nel progetto di micro accoglienza diffusa, e ci regala i suoi scatti.

I ragazzi di K-Pax si preparano alla marcia dell’accoglienza e creano degli striscioni con gli slogan da portare. (Fotografie di Gianluca Checchi).

Marcia dell’accoglienza a Brescia, 21 gennaio 2017 (fotografie di Vania Pedroni)

Videogallery

CANALE VIMEO: K- Pax onlus

 

Valcamonica, il futuro dell’ accoglienza è qui (2017)

OPEN REPORT

from OPEN REPORT

Il reportage documenta il progetto di micro-accoglienza diffusa in Valcamonica, dove Comuni virtuosi, insieme alla Cooperativa Sociale K-Pax , lo Sprar e privati cittadini , hanno dato vita ad una rete di accoglienza diffusa sull’ intero territorio. L’iniziativa è nata dopo il trasferimento nel 2011 di oltre 100 rifugiati a Monte Campione, presso un vecchio hotel dismesso, a circa 1800 metri di altezza, in una situazione quasi di confino. Ancora oggi, la Valcamonica propone questo modello di accoglienza contro le grandi concentrazioni. Sembra infatti che l’accoglienza di rifugiati e richiedenti asilo, in Valcamonica non sia più un “peso” bensì una risorsa, anche economica, per l’intero territorio.

 

Spettacolo Montecampione: un paradiso forzato, teatro a 1800 m. (2013)

 

Domenica 30 giugno all’interno della cornice del festival Abbracciamondo è stato presentato a Montecampione 1800 m (Artogne, Valcamonica- BS) lo spettacolo PARADISO FORZATO: unico evento con protagonisti rifugiati in Italia realizzato in montagna a 1800 metri nel luogo dove 2 anni fa furono ospitati per 4 mesi i noti 116 profughi del Nord-Africa in fuga dalla guerra libica.
Grazie all’emittente televisiva TeleBoario per averci regalato il video del servizio

Rifugiati sulle alpi

Questo video è stato realizzato tra il 5 e il 7 giugno 2012 da un team di giornalisti Olandesi della televisione di Stato interessati a capire come più di 100 richiedenti asilo arrivati a Lampedusa nell’estate del 2011 potessero essere stati portati a 1800 mt in una struttura privata alberghiera. Dalla loro curiosità è nato questo servizio, il quale oltre a denunciare la situazione di disagio nel quale vivevano inizialmente i ragazzi si è poi concentrato sui nuovi inserimenti e sulla Microaccoglienza Diffusa nei vari Comuni della Valle, da Pisogne a Sellero, ad opera della Cooperativa K-Pax, mostrando gli alti livelli di integrazione raggiunti in oltre 8 mesi dalla nascita del progetto.

Danza Azzurra

Pisogne, Valle Camonica, Il primo luglio 2012 i richiedenti protezione internazionale inseriti dalla Cooperativa K-Pax nel progetto di microaccoglienza diffusa dopo un corso di capoeira e un laboratorio corporeo di movimento danzato e improvvisazione organizzati e offerti dall’associazione artistica Danza Azzurra si esibiscono nell’ultima giornata del festival Abbracciamondo.

LA NAVE SLITTA RACCONTA

Tra gennaio e febbraio 2012, 14 profughi ospitati in Valle Camonica (BS) grazie al progetto Accoglienza Diffusa hanno partecipato ad un laboratorio creativo per la costruzione di maschere e costumi di Carnevale attraverso materiali poveri e di scarto. Il laboratorio, organizzato dalla cooperativa sociale K-Pax e tenuto da Paolo Geroldi e dalla sua compagna Marisa, ha dato l’opportunità ai ragazzi coinvolti di raccontare la propria storia personale, attorno alla figura-chiave della naveslitta: un racconto, il loro, che parte dalla fuga dal loro paese d’origine e al turbolento viaggio in mare, fino allo smistamento di Lampedusa, alla residenza forzata nella struttura di Montecampione (a quota 1.800 metri), per poi finire alla loro attuale vita nei paesi della Valle Camonica.
Il 19 febbraio hanno infine sfilato per le strade di Darfo Boario Terme (BS) in occasione del Carnevale, mostrando alla società civile la loro storia e la loro dignità umana.
Regia: Stefano Malosso
Produzione: Kaspar Hauser Produzioni

SOGNI

Durante la quarta edizione dell’Immigration Day al Milano Film Festival è stato presentato il video SOGNI, girato tra i 116 rifugiati sbarcati a Lampedusa e "accolti", da mesi, tra le montagne di Montecampione a 1.800 metri.
Ecco quali sono i loro sogni: http://www.youtube.com/nagaonlus
Buona visione!

Info: naga@naga.it – www.naga.it
Grazie a Francesco Cannito e a Luca Cusani per la realizzazione del video.

Ascanio Celestini, La Cultura della parola

Ascanio Celestini intervenuto all’Abbracciamondo Festival, discute di cultura in un’intervista per TAM TAM, si gira... realizzata dal Laboratorio di Comunicazione del Distretto Culturale di Valle Camonica.

Ascanio Celestini - La cultura della parola from TamTamSiGira.

Abbracciamondo Festival 2011



Ultimo aggiornamento 08.06.2017
W3C XHTML 1.0W3C CSS