Martedì 23 Luglio 2019 15:27
RSS | Sitemap | Privacy Policy | Cookie Policy
CHI SIAMOMISSIONSTATUTOCOSA FAPROFILI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORIORGANIGRAMMABILANCIO SOCIALEPRIVACY E COOKIE POLICYEROGAZIONI PUBBLICHE PER PROGETTI
RIFUGIATI SPRARNAUSICAALA CITTÀ DI EUFEMIAWATZON (ASL - Coop Bessimo)RIVESTIAMOCI
Laboratori interculturali nelle scuoleLaboratori teatraliArte: un Ponte tra CultureAbbracciamondo Festival
img
NewsletterArchivio NewsArchivio Newsletter

La protezione umanitaria non si cancella: da Brescia un altro colpo al "decreto Salvini".

Il 4 luglio il Tar lombardo ha riconosciuto il diritto all’accoglienza nell’ex SPRAR a un titolare di permesso per motivi umanitari che aveva presentato la domanda di asilo prima dell’entrata in vigore del provvedimento governativo, il 5 ottobre 2018. Era stato allontanato dal centro dalla prefettura, come capitato ad altre decine di migliaia di persone. Ha fatto ricorso e ha vinto: la norma è inapplicabile.

 

Leggi l’articolo completo di Altreconomia.

 


Ultimo aggiornamento 12.07.2019







W3C XHTML 1.0W3C CSS