Venerdì 20 Luglio 2018 22:35
RSS | Sitemap | Privacy Policy | Cookie Policy
CHI SIAMOMISSIONSTATUTOCOSA FAPROFILI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORIORGANIGRAMMABILANCIO SOCIALE
RIFUGIATI SPRARNAUSICAALA CITTÀ DI EUFEMIAWATZON (ASL - Coop Bessimo)RIVESTIAMOCI
Laboratori interculturali nelle scuoleLaboratori teatraliArte: un Ponte tra CultureAbbracciamondo Festival
img
NewsletterArchivio NewsArchivio Newsletter

UMANITA’ MIGRANTE

I mercoledì del S. Carlino

Il progetto SPRAR “Brescia provincia aperta”, coordinato dalla Provincia di Brescia e gestito dalla Cooperativa K-Pax, in collaborazione con le associazioni aderenti (Emergency, Amnesty International, Medici Senza Frontiere, Medicus Mundi, SVI, SCAIP, ADL Zavidovici, Cooperativa Tempo Libero, Cooperativa il Mosaico, ARCI, Consulta per la Pace di Brescia, Comitato Articolo 10), e con il patrocinio del Comune di Brescia, presenta la rassegna Umanità migrante, volta alla sensibilizzazione e all’informazione della cittadinanza in tema di migrazioni e diritto all’asilo.
Umanità migrante propone incontri a cadenza mensile, presso il Teatro San Carlino di Brescia, durante i quali diversi aspetti del fenomeno migratorio vengono affrontati attraverso l’utilizzo di varie forme espressive quali ad esempio le arti figurative, la musica, la danza, il teatro, la letteratura.

 

 PRIMO APPUNTAMENTO:

 

MERCOLEDì 22 FEBBRAIO 2017 – ore 20.30

SABTA

Sabta è il nome arabo della città di Ceuta, sulla punta settentrionale del Marocco, luogo di incontro e di passaggio di molte culture, luogo dai molti sapori, profumi, colori. L’incontro di suoni, melodie e ritmi, di suggestioni, tra i quattro musicisti, fanno pensare alla musica come la forma d’arte che più di tutte può diventare luogo superiore d’incontro tra le varie culture.

La musica che nasce da questo incontro diventa il profumo della curiosità, delle emozioni, della gioia della musica come forma di dialogo, come mezzo per raccontare una storia, per raccontare la propria storia e metterla in condivisione con la storia di tutti.

Un viaggio d’incontro, un viaggio di scoperta.

 

Gino Zambelli - Fisarmonica

Tino Tracanna - Saxofono

Dudù Kouate - Percussioni

Nicola Ziliani - Contrabbasso

 

UMANITA MIGRANTE

 


Ultimo aggiornamento 25.03.2017







W3C XHTML 1.0W3C CSS